Registrati Log in

Petra, il Concept Store al femminile di Simona e Fabiola

Page petra store interni shop

Non fatevi ingannare, Petra Concept Store è molto più di un semplice negozio! Pensatelo come un’esposizione collettiva di realtà artigianali dove il design incontra il fatto a mano: attraverso le arti, il riuso e il rinnovo della materia come marmo, stoffa, legno, ceramica ecc., gli oggetti quotidiani vengono nuovamente valorizzati trasformandosi in opere uniche, impregnate della passione dei loro creatori.
Abbiamo intervistato Simona, la quale ci condurrà dietro le quinte di questa galleria artistica con base in Versilia, precisamente a Pietrasanta, che ora è possibile visitare anche a distanza grazie all’e-commerce creato con Scontrino.com

Come nasce il progetto?

Sono figlia di uno scalpellino e per tanti anni ho fatto la restauratrice. A causa della maternità mi sono fermata poiché il mio lavoro richiedeva di partire anche per diversi mesi lavorando fuori porta, e questo per me non era più possibile. Dopo un periodo di crisi di identità, avendo una forte passione per l’artigianato, ho disegnato e realizzato una linea di gioielli fatti con i residui di laboratorio della lavorazione del marmo, e avevo esigenza di esporre questa linea.

Con l’aiuto di un parente che aveva un fondo a disposizione, in due settimane, attraverso delle amiche e collaboratrici che facevano anche loro artigianato locale (ndr una ceramista, e una creatrice di borse in stoffa) è partita questa collettiva di madri artigiane dove lo spazio è diventato condiviso. Ho lasciato esporre i loro prodotti gratuitamente nel mio spazio, e da lì tante altre artigiane si sono unite visto che sono venute a conoscenza del progetto attraverso i social.

La mia idea era una valorizzazione del lavoro artigianale più che un negozio commerciale, infatti è gestito esclusivamente come una galleria espositiva; mi sono focalizzata sull’artigianato femminile, dando enfasi alla creatività di ognuna e i loro sogni e talento. C’è per esempio una signora che recupera poltrone antiche, una costruisce borse in pezzi unici, ci sono lavori ad uncinetto, coesistono un sacco di tecniche diverse e prodotti di design. A giugno il negozio avrà 3 anni, e ora è approdato anche il contributo di artigiani uomini e un corner di influenza fuori regione, proprio perché con i social media il progetto si è diffuso: ora infatti ospito ciclicamente altri artigiani, ora ad esempio sto esponendo delle collezioni dal Piemonte e dalla Puglia.

Come mai hai scelto Scontrino.com?

Intorno all’inizio del 2020 avevo già chiuso due mesi per un cantiere comunale proprio davanti alla strada, e appena riaperto poi è scoppiata la pandemia, quindi trovare un canale di vendita alternativo è diventato necessario. Nella zona della Versilia poi il problema sussisteva poiché qui abbiamo cinque mesi di piena visibilità dovuta al turismo ma si svuota totalmente per l’inverno: già solo per questo serviva un e-commerce.

Con l’arrivo della quarantena ho navigato online per capire come poterlo fare, e sono capitata su Scontrino; ho letto le guide e mi sono resa conto che era una piattaforma semplice, con una spesa minima; prima partita come prova, mi sono poi fidelizzata. Ho aumentato anche il piano perché ho avuto l’ingresso di un’altra mia ex collega di restauro, Fabiola Manfredi, che insieme ad altri collaboratori ha creato il brand Polpost_er, un Collettivo Artistico che propone una nuova tipologia di grafiche realizzate in tiratura limitata, ideate da un gruppo di artisti e graphic designer. L’idea di base è semplice, rendere accessibili e dunque acquistabili a prezzi modici opere di qualità realizzate in stampa fine art che si distinguono dall’offerta stereotipata presente sulla rete.

L’ho quindi ospitata in una sezione del sito in cambio di una mano nella gestione dello stesso. Il mio obiettivo era trovare uno strumento semplice da usare e con questa piattaforma intuitiva, molto facilitata dalle guide esplicative, ho trovato ciò che fa per me. Sono molto soddisfatta e presto apriremo anche una parte blog.

Come vedi il futuro dell’e-commerce italiano?

Un negozio richiede un certo sforzo fisico e mentale per essere mantenuto adeguatamente, ha però una vetrina dove passi e la noti; sul web siamo milioni e portare il proprio sito alla visibilità… lì diventa il difficile, però è innegabile che sia il futuro. Io ho il negozio in una zona strategica, ed è più facile portare sul sito una persona che è venuta fisicamente ed è già fidelizzata, così anche i turisti che passano saltuariamente possono poi proseguire con gli acquisti online. Forse non avrei mai fatto il passo di fare l’e-commerce senza il negozio fisico: in questo modo, invece, si aiutano a vicenda e si sostengono.

Se dobbiamo ringraziare la pandemia per qualcosa, è che nel dramma generale ha aiutato le persone a tornare al gusto artigianale, sia nella produzione che nelle scelte di acquisto, un ritorno al made in Italy fatto a mano, visto che nel nostro paese ci sono competenze altissime dal tessuto al design: ecco perchè un sito web può dare a questi talenti la visibilità che meritano. Sono convinta che nel tempo, sebbene ci sia da faticare, l’onestà di intenti venga ripagata.

Il virtuoso progetto di Simona ha preso vita online grazie a Scontrino, e siamo orgogliosi di essere suoi partner. Se anche tu hai nel cassetto un progetto e-commerce che ti sta a cuore, contattaci e raccontaci la tua idea, possiamo aiutarti con la tua stessa passione! :)

Se vuoi provare oggi stesso Scontrino registrati, ti aspetta una prova gratuita di due settimane:

Inizia la prova gratuita 2 settimane gratuite, nessun impegno


Data pubblicazione:

Inizia la tua prova gratuita di 2 settimane

È necessario inserire un nome più lungo
L'indirizzo email inserito non è corretto
È necessario inserire una password più lunga
I dati da te forniti vengono usati esclusivamente per l'erogazione del servizio, puoi stare tranquillo, noi rispettiamo la tua privacy! Leggi l'informativa completa.
Stiamo attivando il tuo eshop