Registrati Accedi

Introduzione al Dropshipping: cosa serve per iniziare

Page dropshipping

Il Dropshipping è un sistema di commercio online, che permette di vendere dei beni senza possederli direttamente. Il titolare del sito ecommerce si occupa della vendita di prodotti stipati in un magazzino gestito da un grossista, chiamato dropshipper. Il meccanismo ha degli evidenti vantaggi in quanto:

  • si evita di dover gestire un magazzino,
  • la merce viene pagata solo al momento in cui si ha concluso la vendita.

Il venditore deve quindi focalizzarsi sulla presentazione dei prodotti e l’elaborazione di un’appropriata strategia di marketing; gli ordini andranno infatti girati al dropshipper che provvederà alle spedizioni. Il guadagno consiste nella differenza tra il prezzo pattuito con il grossista e quello pagato dal cliente finale.

Le fasi preliminari per la creazione di un servizio dropshipping

È fondamentale partire con un progetto e come prima cosa individuare il settore in cui sviluppare l’attività. Analizzare il mercato con cui ci si dovrà confrontare significa aver ben chiaro quali potenzialità e quali rischi ci aspetteranno. È quindi basilare acquisire le necessarie informazioni in merito ad una specifica nicchia. Questa non dovrà essere satura, ne tantomeno avere un’eccessiva concorrenza, mentre sarà importante che garantisca ancora una certa redditività: ecco dunque i presupposti su cui fondare la propria attività di dropshipping.
Lo step successivo è l’individuazione di uno o più dropshipper con cui collaborare. La definizione del contratto di dropshipping detterà le condizioni in materia di costi e tempi di spedizione, prezzi prodotti e di conseguenza anche il guadagno derivante: inutile ribadire quanto sia delicata e importante questa fase.

La creazione di un sito ecommerce per il dropshipping

Un sito ecommerce dedicato al dropshipping dovrà necessariamente avere una particolare cura e attenzione ai contenuti e alla presentazione dei suoi prodotti: Scontrino ha tutte le caratteristiche in grado di farti fare la differenza.

  • I fogli excel o csv dei prodotti forniti dai dropshipper potranno essere caricati e aggiornati in automatico nel sito ecommerce attraverso la facile funzione di sincronizzazione del catalogo; con un evidente risparmio di tempo e un miglioramento del servizio.
  • La struttura Seo friendly permette un’indicizzazione molto rapida ed ottimi risultati nei risultati di tutti i principali motori di ricerca.
  • La funzione Blog integrata nella piattaforma rappresenta un’arma in più per raccontare e descrivere al meglio i prodotti proposti.
  • Facebook shop consente di creare una vetrina virtuale dove mettere in mostra gli articoli di punta dell’attività sfruttando tutta la potenza del più grande social network sulla piazza.
  • Uno studio della normativa e l’integrazione con i servizi di Iubenda fanno di Scontrino una soluzione a prova di GDPR.
  • Lo sviluppo di attività di email marketing grazie agli amici di Mailchimp e i nuovi strumenti di gestione ed esportazione dati permettono di fare promozione nel rispetto nelle regole.
  • Un sistema di recensioni integrato consente di rendere evidente la qualità del servizio offerto e vincere la diffidenza dei nuovi clienti.
  • Molteplici tipologie di pagamento e nessuna commissione sul venduto trattenuta da Scontrino.
  • Backoffice di facile utilizzo con una funzione di invio email in grado di sincronizzare dropshipper e gestore del sito.

Queste sono alcune delle voci più importanti da tenere in considerazione nella realizzazione di un sito ecommerce dedicato al dropshipping; ma le caratteristiche di Scontrino non finiscono qui.

Pro e contro in un’attività dropshipping

L’opportunità per il venditore consiste indubbiamente nella possibilità di avviare un’attività a costi accessibili con il vantaggio di non doversi occupare della fase di magazzino. A sua volta, il grossista, può beneficiare di un ampliamento della rete di vendita e di una gestione minimale della stessa. Il principale svantaggio consiste nella marginalità, generalmente ridotta, di questa attività di business oltre che in alcune spiacevoli situazioni, evitabili applicando un’attenta e rigida fase preliminare: truffe, scarsa qualità dei prodotti e assenza di materiale valido (ad esempio foto ad alta risoluzione e specifiche tecniche) per la promozione web degli articoli in vendita.

Dove trovare i dropshipper

La bravura sta anche nel saper individuare il grossista giusto e, pur non essendo l’unico canale percorribile, internet offre molte opportunità e qualche insidia. È preferibile quindi informarsi bene facendo ricerche sulla reputazione di un eventuale dropshipper prima di intavolare una trattativa: alcuni classici campanelli d’allarme sono la richiesta di denaro anticipato, l’affidamento a corrieri poco noti e più genericamente un approccio poco professionale.

Tirando le somme

È davvero importante riflettere sui pro e contro prima di intraprendere la strada del dropshipping. Questa vuole soltanto essere una piccola guida introduttiva e consigliamo pertanto di approfondire e meditare sull’argomento consultandovi anche con il vostro commercialista per perfezionare gli adempimenti fiscali necessari. Quando sarete pronti, lo saremo anche noi :)


Data pubblicazione:

Inizia la tua prova gratuita di due settimane

È necessario inserire un nome più lungo
L'indirizzo email inserito non è corretto
È necessario inserire una password più lunga
I dati da te forniti vengono usati esclusivamente per l'erogazione del servizio, puoi stare tranquillo, noi rispettiamo la tua privacy! Leggi l'informativa completa.
Stiamo attivando il tuo eshop