Inizia ora! Accedi

Carrelli abbandonati: da problema ad opportunità

Page carrelli abbandonati 2

Secondo recenti ricerche, tra gli utenti che visitano un ecommerce, il 70% abbandona il sito dopo aver aggiunto dei prodotti al proprio carrello. Questo accade in quanto il 99% delle persone non vogliono concludere l’acquisto alla prima visita dell’eshop: di questi, il 25% non tornerà più sui suoi passi mentre il 75% farà nuovamente visita alle pagine del negozio online. L’abbandono degli acquisti è uno dei grandi problemi dell’ecommerce che se affrontato con competenza può rivelarsi una grande opportunità per incrementare il fatturato della propria attività. Sempre secondo dei dati statistici, il recupero del 25% dei carrelli abbandonati corrisponderebbe ad ulteriori tre mesi di profitto all’anno.

Cause e rimedi all’abbandono dei carrelli

Alcuni degli aspetti che provocano il fenomeno, se analizzati adeguatamente permettono l’adozione di contromisure in grado di prevenire e recuperare i mancati acquisti.

Uno dei motivi principali è la mancanza di fiducia. Nonostante l’acquisto online sia ampiamente entrato nella vita quotidiana di ognuno di noi, permangono sospetto e prudenza prima di comunicare i propri dati e procedere all’acquisto. La diffidenza si combatte fornendo rassicurazioni su tutta la linea: dalla struttura dell’eshop alla chiarezza delle condizioni di vendita, passando per i feedback. Come prima cosa, Scontrino fornisce gratuitamente a tutti i suoi negozi, la certificazione SSL, sinonimo di qualità per clienti ed esercenti, specificandolo con un chiaro logo nel footer; si tratta di una tecnologia che garantisce una connessione internet sicura, al riparo da furti o danneggiamenti di dati da parte di soggetti terzi. Un ulteriore elemento in grado di vincere questo atteggiamento diffidente sono le recensioni clienti ottime per tranquillizzare l’utente grazie alla lettura di chi ha vissuto in precedenza l’esperienza d’acquisto e ne è rimasto soddisfatto. Si consiglia inoltre una stesura il più chiara e completa possibile della pagina condizioni di vendita, specificando se, e in quali termini, è previsto il reso dei prodotti; ovvero “patti chiari e amicizia lunga”.

Un ulteriore fattore di abbandono sono eventuali costi aggiuntivi e spese di spedizione inaspettate: tra gli elementi di maggior disturbo per l’utente finale. Paradossalmente, un prezzo prodotto più alto senza spese aggiuntive viene percepito più positivamente di un prezzo complessivamente più basso ma con costi a sorpresa in fase checkout. Può essere una buona idea applicare delle spese di spedizione gratuite per alcuni prodotti, o a particolari condizioni, specificandolo in homepage: questo permetterà di comunicare tramite una promozione, la presenza dei costi di trasporto. Il suggerimento è quindi di prendere in considerazione questi aspetti e sviluppare delle adeguate strategie in linea con il core business dell’attività e la tipologia di clientela.

Molto importante è anche la semplicità d’uso del sito; il 27% degli utenti abbandona l’ordine a causa della lungaggine e complessità della fase di checkout. Scontrino prevede un sistema semplice e lineare per portare all’acquisto il cliente, composto in tre semplici passaggi. Il riepilogo degli articoli nel carrello, la scelta del metodo di pagamento e corriere, e la conferma. Il cliente, se registrato, non deve fornire nuovamente i propri dati personali e tramite l’utilizzo di Stripe, non deve neppure inserire la carta di credito in quanto già memorizzata, come avviene su Amazon, accelerando ulteriormente tutto il processo.

Anche la velocità di navigazione è fondamentale; ogni secondo di attesa nel caricamento corrisponde a una perdita del 7% delle conversioni. Siamo ben consci di questo e pertanto la nostra piattaforma opera costanti aggiornamenti che le permettono di garantire prestazioni di caricamento superiori alla media.

La soluzione definitiva per il recupero dei carrelli nel tuo ecommerce

Infine, lo strumento principe in grado di trasformare questa problematica in una grande opportunità di crescita è la funzione recupero carrelli. Questo innovativo e facile strumento permette di visualizzare quali carrelli sono stati abbandonati, quali prodotti contengono e a quale cliente fanno riferimento. Sarà quindi possibile procedere all’invio di specifiche email contenenti il dettaglio fotografico dei prodotti a carrello non ancora acquistati dall’utente ed un eventuale coupon per incentivare la conclusione dell’ordine.
Il messaggio potrà essere inviato in modo manuale così da controllare e valutare attentamente ogni singolo caso, oppure puoi lasciare a Scontrino la completa gestione automatica dell’attività di recupero: impostando dopo quante ore un carrello è identificato come abbandonato e per quanto tempo rendere valido l’eventuale coupon, il nostro sistema si occuperà di contattare in maniera puntuale i vostri utenti cercando di “convincerli” a concludere l’acquisto. Facile no?!
Vi consigliamo di adottare le opportune considerazioni analizzando i prodotti e il cliente in questione, personalizzando al massimo la proposta da inviare: in questo modo renderete ancor più efficace e proficua l’intera funzione.

Fare ecommerce con Scontrino è facile e veloce, attiva ora la tua prova gratuita :)


Data pubblicazione:

Attiva il tuo sito ecommerce

Sono necessari solo 30 secondi e sarai online!
Compila il seguente form per provare gratuitamente Scontrino per 2 settimane, senza alcun impegno!

Il tuo shop sarà visibile all'indirizzo:

il dominio potrà essere successivamente modificato, anche usandone uno personale (it/com), nessun dato verrà perso!
Il nome scelto non è disponibile, ti consigliamo di sceglierne uno diverso.
Hai già attivato uno shop di prova con questo nome? Controlla la tua email e le caselle spam/promozioni. Se riscontri difficoltà scrivi a [email protected]
È necessario inserire un nome più lungo
I dati da te forniti vengono usati esclusivamente per l'erogazione del servizio, puoi stare tranquillo, noi rispettiamo la tua privacy! Leggi l'informativa completa.
Stiamo attivando il tuo eshop